Questo contenuto è disponibile anche in

Dalla stazione ferroviaria di Domodossola piccoli segni verdi sulla pavimentazione (con il logo Unesco) guidano fino alla partenza della Via Crucis che sale al Sacro Monte Calvario. Seguendo il sentiero D00 (Via del Monscera – Via Stockalper) si sale per belle mulattiere alla Cappella di Marisch, quindi si continua per Motto, Croppo e infine Vagna (Maggianigo). Si entra nel centro della frazione e in corrispondenza della bella fontana in pietra si inizia a scendere su larga e comoda mulattiera lastricata fino alla borgata Castanedo dove si  incrocia la strada carrozzabile per la Val Bognanco che si segue verso sinistra fino aa attraversare sul ponte il Fiume Bogna. Subito dopo il ponte si abbandona la strada asfaltata e si imbocca la stradina acciottolata che entra nella frazione Mocogna, si supera l‘oratorio e si arriva nella piazzetta con il lavatoio. Si prosegue in piano, poi a sinistra sulla strada asfaltata per un centinaio di metri fin dove inizia (sulla destra) una pista sterrata che attraversa il Rio Deseno (attenzione: dopo periodi di intense piogge il guado potrebbe essere impossibile. Nel caso si può raggiungere Ardignaga seguendo la strada asfaltata da Mocogna). Proseguendo in piano si raggiunge la Torre di Ardignaga, antica torre medioevale di avvistamento sapientemente ristrutturata. Da qui il sentiero ben segnalato comincia a salire nel bosco di roveri e castagni, si supera il bivio per Onzo e si prosegue in leggera discesa fino ad incrociare la strada asfaltata che porta a Monte. La strada prosegue fino al secondo gruppo di case dove riparte il sentiero sempre ben evidente e segnalato che sale molto gradatamente fino Canei. Da qui si segue la strada carrozzabile, si supera il bivio per l’Alpe Andromia e si scende al tornante stradale sotto il paesino di Bosco. qui inizia la mulattiera che scende all’Oratorio di Bosco e quindi dopo un tratto nel bosco arriva a contornare una cava e scende sulla strada asfaltata subito prima del Ponte napoleonica sul T. Diveria. Si scende su bella mulattiera, si attraversa sul ponte nuovo sottostante e sci ridiscende in località Fabbrica e seguendo la stradina asfaltata che costeggia il versante si risale alla Chiesa parrocchiale di Crevoladossola.

Note: Percorso a mezza costa sulle alture di Domodossola e Crevoladossola. Il primo tratto fino a Mocogna coincide con la Via del Monscera (Via Stockalper). Dal centro di Domodossola, seguendo stradine e sentieri, si può raggiungere direttamente Castanedo. Da Crevoladossola rientro in bus.

 
 

Ultimo aggiornamento: 06/03/2018 ore 14:57:51

Informazioni sul percorso

Località di partenza

Domodossola Stazione FS

Indice itinerario

D00 + A00a

Dislivello in salita

540 m

Dislivello in discesa

460 m

Lunghezza

11,5 km

Tempo di percorrenza

3 h 30 min

Sentieri

D00 + A00a

Difficoltà

E (media)

Periodo consigliato

Marzo - Novembre

Area

Valle Bognanco

Punti di interesse

Centro storico di Domodossola, Sacro Monte Calvario di Domodossola (Patrimonio UNESCO), Chiesa di Vagna, torre di avvistamento di Ardignaga (XV sec), Ponte Napoleonico, Chiesa parrocchiale dei SS. Pietro e Paolo e Museo di architettura sacra a Crevoladossola

Note

Percorso a mezza costa sulle alture di Domodossola e Crevoladossola. Il primo tratto fino a Mocogna coincide con la Via del Monscera (Via Stockalper). Dal centro di Domodossola, seguendo stradine e sentieri, si può raggiungere direttamente Castanedo. Da Crevoladossola rientro in bus.

© 2017 Ente di Gestione Aree Protette dell’Ossola | Privacy | Cookies  | Accessibilità | Credits

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, per migliorare il funzionamento del sito stesso.Cliccando su 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu'...privacy policy.

  Io accetto i cookie di questo sito
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk