Il capriolo è il più piccolo degli ungulati del parco, e probabilmente anche il più elegante. Le sue forme esili lasciano supporre che non stiamo parlando di una specie molto ben adattata per sopravvivere al rigore degli inverni in alta quota. E infatti è così. Non essendo dotato di quegli “strumenti” che consentono a camoscio e stambecco di superare egregiamente gli inverni alpini, i caprioli sono costretti a migrazioni stagionali che li portano a trascorrere la brutta stagione a quote inferiori. Per poter meglio sopportare i rigori invernali, i caprioli hanno evoluto una strategia riproduttiva ben diversa rispetto agli altri ungulati. A differenza di cervo, camoscio e stambecco, per i quali il periodo degli accoppiamenti coincide con l’autunno e l’inverno (a seconda delle specie) i caprioli si accoppiano in piena estate. In questo modo, tutte le dispendiose attività legate al corteggiamento ed alla difesa del territorio terminano quando è ancora disponibile foraggio di buona qualità, consentendo agli animali il recupero delle condizioni fisiche prima dell’arrivo della brutta stagione. Ma il problema, a questo punto, è che se i feti si sviluppassero normalmente i parti avverrebbero nel cuore dell’inverno. Ciò non succede, e le femmine di capriolo partoriscono in primavera, nel momento in cui il foraggio è di massima qualità nutritiva, esattamente come succede per gli altri ungulati alpini. Per riuscire a ritardare la nascita dei piccoli fino al momento più opportuno, i caprioli hanno evoluto una strategia molto interessante. Gli embrioni che si formano con l’accoppiamento (le femmine di capriolo partoriscono normalmente due piccoli) non si insediano nell’utero, ma rimangono “in sala d’attesa” per qualche mese. L’insediamento, che dà inizio alla normale crescita del feto, avviene solo in dicembre, ed a quel punto inizia una normale gravidanza che permetterà ai piccoli di nascere nel momento dell’anno più favorevole.

Ultimo aggiornamento: 14/02/2018 ore 16:52:01

© 2017 Ente di Gestione Aree Protette dell’Ossola | Privacy | Cookies  | Accessibilità | Credits

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, per migliorare il funzionamento del sito stesso.Cliccando su 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu'...privacy policy.

  Io accetto i cookie di questo sito
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk