Con affetto i Parchi naturali dell’Ossola ricordano Severino Orio, uno dei volti più rappresentativi dell’Alpe Veglia, scomparso a 81 anni nel mese di marzo 2019, lasciando il suo Albergo “La Fonte”. Tra le sue passioni c’erano la montagna e la musica. La prima lo ha spinto a comprare dall’Enel l’edificio in frazione Cornù, per poi ristrutturarlo e farne un albergo, punto d’appoggio per gli escursionisti. L’albergo è ora gestito dai figli Katiuscia e Danilo, che portano avanti il sogno di papà. Orio è diventato anche presidente del Consorzio per il miglioramento dell’Alpe Veglia, impegnandosi insieme ad altri a prendersi cura della strada sterrata e della piana.

La passione per la musica lo ha portato ad essere maestro della banda di Varzo, di cui era originario, dove è stato anche consigliere comunale per un decennio.

Ultimo aggiornamento: 05/04/2019 ore 10:11:44

© 2017 Ente di Gestione Aree Protette dell’Ossola | Privacy | Cookies  | Accessibilità | Credits

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, per migliorare il funzionamento del sito stesso.Cliccando su 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu'...privacy policy.

  Io accetto i cookie di questo sito
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk