Parco Naturale Veglia - Devero

Stampa questa pagina

Il Parco Paesaggistico della Valle di Binn

La valle di Binn è un bell'esempio di parco naturale abitato.
Il Comune di Binn decise nel 1964 di porre i 3 terzi della valle sotto la tutela delle leggi per la protezione della natura dall'inizio del ghiacciaio fino alla frontiera italiana. Venne firmato un contratto con la Lega Vallesana per la protezione della natura, il Club delle Alpi e la Protezione ambientale con lo scopo di evitare la secca del Binna per mezzo di un impianto idroelettrico e di incrementare altre fonti di guadagno, per esempio il turismo estivo e l'economia montana, che contribuiscono alla bellezza del paesaggio. Particolari punti di attrazione della valle sono inoltre la sua ricchezza di minerali ed un tipo di flora alpina molto particolare.
Parecchie iniziative finanziarie esterne contribuirono a valorizzare la zona: installazione di linee elettriche sotto terra, riduzioni del traffico stradale, restauro del vecchio Hotel Ofenhorn, coltivazioni di terreni abbandonati.
La Lega Vallese prende parte alla sorveglianza della zona e presenta le proprie proposte ad un comitato, che è incaricato dell'amministrazione del territorio e dello studio dei diversi progetti e problemi.

Valle di Binn

Mappa della valle di Binn

Parco Paesaggistico della Valle di Binn - Landschaftspark Binntal 

Valli nascoste, foreste di larici inondate di luce, laghi di montagna dalle acque cristalline, un'invitante sinfonia di colori : a pochi passi dalla case di legno bruciate dal sole di Ernen, Binn e Grengiols vi trovate immersi nel cuore di un Parco naturale. Scoprite l'universo incredibile dei minerali della Valle di Binn : con più di 200 varietà di minerali, di cui 23 esclusive a livello mondiale, la valle offre una diversità che non troverete in nessun'altra parte delle Alpi.

Un ambiente montano maestoso ed un paesaggio rurale tradizionale curato : questi i due punti di forza delle zone di montagna sul suolo elvetico. L'uomo però non vive di sola bellezza ! Ecco come è nata l'idea di creare un parco paesaggistico, o parco naturale regionale, allo scopo di coniugare la protezione e la cura di habitat naturali particolarmente pregiati con lo sviluppo economico.
Agricoltura, turismo ed artigianato possono beneficiare delle bellezze del paesaggio, nel suo pieno rispetto ed in modo da preservarlo intatto. La popolazione locale ne assume la responsabilità e decide l'orientamento futuro. Va ricordato che, anche in condizioni generali ben più proibitive, simili progetti hanno dimostrato di poter contribuire ed assicurare la futura autonomia economica, sociale e culturale dei comuni e delle regioni di montagna.

Collegati al sito ufficiale del Landschaftspark Binntal nel vicino Canton Vallese in Svizzera

FaLang translation system by Faboba

Contatti

Ente di Gestione del Parco Naturale Aree Protette dell'Ossola
Villa Gentinetta, Viale Pieri 27
28868, Varzo (VB)

Tel. 0324 / 72572
Fax 0324 / 72790

e-mail: info@areeprotetteossola.it
PEC: parchi.ossola@cert.ruparpiemonte.it

© 2012 Ente di gestione Aree Protette dell'Ossola