ENTE DI GESTIONE DELLE AREE PROTETTE DELL’OSSOLA

Viale Pieri 13 – 28868 VARZO (VB)

www.areeprotetteossola.it

AVVISO PUBBLICO

PSR 2014-2020 OPERAZIONE 7.1.2. STESURA E AGGIORNAMENTO PIANI NATURALISTICI: AVVISO PUBBLICO PER L’AFFIDAMENTO DI DUE INCARICHI PER RACCOLTA DATI SUL CAMPO FINALIZZATA ALLA REALIZZAZIONE DI UNA CARTOGRAFIA DELLE AREE DI PRESENZA DI LEPRE VARIABILE LEPUS TIMIDUS NELLA ZSC/ZPS IT1140016 “ALPE VEGLIA E DEVERO – MONTE GIOVE”.

L’Ente di gestione delle Aree protette dell’Ossola ha in gestione il Parco naturale dell’alpe Veglia e dell’alpe Devero ed il Parco naturale dell’alta Valle Antrona, aree protette per le quali la L.r. 19/2009 prevede, all’art. 27, l’adozione di Piani naturalistici. Le due aree predette sono altresì coincidenti, del tutto o in parte, rispettivamente con il SIC/ZPS “Alpi Veglia e Devero - Monte Giove IT11400016 e ZPS “Alte Valli Anzasca, Antrona e Bognanco” IT1140018 (affidati in gestione con D.G.R. n. 21-4766 del 13 marzo 2017).

Per il SIC/ZPS “Alpi Veglia e Devero- Monte Giove IT11400016, già dotato di Misure di conservazione sito specifiche, si intende procedere alla redazione di specifico Piano di gestione che raccolga le pianificazioni parziali sino ad ora attuate (Piano di gestione del SIC/ZPS area del Monte Giove, Piani di gestione di habitat prioritari Torbiere, Praterie montane da sfalcio e Nardeti etc.) avente valenza di Piano naturalistico.

L’Ente ha ottenuto l’ammissione a finanziamento della Domanda di Sostegno n. 20201074034 in riferimento al P.S.R. 2014-2020 Operazione 7.1.2. per la parte relativa all’intervento n. 4 “Piani di gestione dei Siti della Rete Natura 2000 per un importo complessivo di € 125.000,00;

Nell’ambito delle indagini volte alla redazione del Piano di gestione della ZSC/ZPS IT1140016 “Alpi Veglia e Devero – Monte Giove” l’Ente di gestione delle aree protette dell’Ossola intende affidare due incarichi volti alla raccolta di dati sulla distribuzione della lepre variabile nella ZSC/ZPS, quale base per pianificare un efficiente sistema di monitoraggio della specie.

DESCRIZIONE DELL’INCARICO

Ogni incarico prevede attività di raccolta in campo di dati di presenza di lepre variabile (pellets) e la loro archiviazione su formato digitale al fine di individuare aree a diversa frequentazione di lepre variabile nella ZSC/ZPS.

L’incarico prevede:

  • Uscite in campo, stimabili in almeno 14 giornate per ogni incaricato (28 giornate complessive) in aree preventivamente individuate dall’Ente gestore al fine di mappare la distribuzione di indici di presenza di lepre. La raccolta dei dati avverrà seguendo la metodologia utilizzata da Rehnus et al. 2016, la quale prevede che nell’area da indagare vengano individuati una serie di transetti della larghezza di 2 m., distribuiti sulle curve di livello e spaziati tra loro 100 m. I transetti vengono percorsi immediatamente dopo la fusione del manto nevoso, quando lo sviluppo vegetativo è assente o ancora limitato, e gli operatori provvedono alla mappatura dei “pellets” raccogliendo nel contempo una serie di variabili ambientali.
  • Digitalizzazione delle informazioni raccolte in campo su database predisposto dall’Ente.

Considerata l’estensione delle aree da monitorare e l’arco temporale ristretto in cui tale attività possono essere effettuate, corrispondente al periodo successivo alla fusione del manto nevoso e inizio della fase vegetativa, che a seconda della quota e delle condizioni climatiche è individuabile nel periodo compreso tra 1° maggio e 15 luglio 2019, si ritiene necessario incaricare contemporaneamente due professionisti.

La realizzazione della carta di distribuzione delle aree di presenza di lepre variabile rientra tra le attività necessarie e preliminari alla redazione del Piano di gestione del sito IT1140016 “Alpi Veglia e Devero – Monte Giove”. La redazione della cartografia verrà redatta dal personale dell’Ente.

La realizzazione di tali cartografie è finanziata dal P.S.R. 2014-2020 Operazione 7.1.2., per la parte relativa all’intervento n. 4 “Piani di gestione dei Siti della Rete Natura 2000, iscritti al cap. di spesa n. 6250-11 del bilancio gestionale 2019;

Richiamata pertanto la determinazione dirigenziale a contrattare n. 67 del 15.03.2019;

INVITA

i soggetti aventi titolo a presentare domanda di partecipazione alla selezione per l’affidamento dell’incarico.

1) Ente committente

Ente di gestione della aree protette dell’Ossola con sede in Viale Pieri, 13 – 28868 Varzo(VB);

2) Soggetti ammessi alla selezione (Modulo A)

Per l’incarico l’ente committente intende avvalersi di professionalità dotate dei sotto specificati requisiti:

 Laurea in scienze biologiche, scienze naturali, scienze agrarie e forestali (vecchio ordinamento/DL) o lauree affini (sia vecchio che nuovo ordinamento);

  1. Cittadinanza italiana o U.E.;
  2. Godimento diritti civili e politici;
  3. Assenza di condanne penali e di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione o di restrizione dei diritti civili o di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale;
  4. Assenza di procedimenti penali, per quanto di conoscenza del dichiarante;

E’ inoltre richiesta capacità e buona attitudine a muoversi in alta montagna, anche in ambiente innevato, versanti ripidi e ambienti rocciosi (e tutte le tipologie ambiente alpino);

I candidati dovranno altresì sottoscrivere impegno a concordare eventualmente con altri ricercatori operanti nell’ambito del progetto protocolli, metodi e criteri di valutazione e presentazione dei risultati, così da garantire univocità dell’approccio ai temi trattati, nel rispetto dello spirito di cooperazione che costituisce presupposto e fondamento del progetto stesso;

Durata dell’incarico

L’incarico avrà durata dal 1 maggio 2019 al 15 luglio 2019.

Compenso

E’ previsto un compenso lordo pari ad € 2.520,00 (tutti gli oneri inclusi) per ogni operatore incaricato, per l’esecuzione di 14 giornate di raccolta dati in campo per singolo operatore.

L’eventuale miglioramento dell’offerta dovrà essere definito offrendo un numero “X” di giornate aggiuntive alle 14 sopra indicate.

Luogo dell’incarico e modalità di realizzazione del medesimo

Le indagini di campo saranno svolte nella ZSC/ZPS IT1140016 “Alpi Veglia e Devero – Monte Giove” e sarà realizzata secondo le modalità descritte nello studio di Rehnus et al. 2016 e comunque concordate con l’Ente.

I professionisti incaricati dovranno svolgere le attività previste dall’incarico in totale autonomia.

I professionisti incaricati dovranno essere in possesso di patente di guida e automuniti;

Criteri comparativi delle candidature

La valutazione delle proposte verrà effettuata da apposita commissione giudicatrice delle candidature, al fine di stabilire una graduatoria basata sui seguenti elementi di valutazione, in ordine di priorità:

  • esame di un massimo di 3 schede sintetiche, redatte in forma libera, rappresentative di prestazioni professionali analoghe a quella richiesta e svolte nel territorio oggetto d’indagine od in territori simili per orografia, quota e ambiente (in caso di presentazione di un numero maggiore di schede, sarà facoltà del nucleo di valutazione scegliere quelle ritenute più attinenti). Particolare valutazione sarà data alle esperienze svolte per conto di aree protette o associazioni che svolgono attività in campo ambientale o per conto di altri Enti pubblici (Regioni, Province) verranno tenute in conto anche le esperienze afferenti alla stesura di tesi di laurea e tirocini formativi;
  • qualificazione professionale come desumibile da “curriculum vitae”, da redigersi a cura dei candidati (Modulo B);
  • assenza di incarichi conferiti dall’Ente nell’arco dei 12 mesi precedenti per un importo complessivo > a 100.000,00 euro ovvero non siano trascorsi almeno tre mesi dalla conclusione di un incarico affidato in precedenza (rif. Modulo C);
  • numero di giornate di rilievi in campo aggiuntive rispetto alle 14 stabilite ( Modulo D);

Attenzione: in caso di dichiarazioni che contengano irregolarità e/o omissioni, non costituenti falsità rilevabili d’ufficio, potrà essere consentita la regolarizzazione delle stesse entro termini perentori fissati dal responsabile del procedimento; non saranno presi in considerazione documenti redatti in modo difforme dagli allegati moduli A, B, C e D, per quanto attiene alle specifiche dichiarazioni.

Competenze

Apposito disciplinare/contratto regolerà le modalità di svolgimento dell’incarico, nonché la liquidazione delle competenze e l’applicazione di eventuali penali.

Il contratto sarà di collaborazione professionale riguardante attività di studio

4) Modalità e termine di presentazione della domanda

La domanda di partecipazione (Modulo A), in carta semplice, dovrà essere corredata da:

  • fino a 3 schede sintetiche, redatte in forma libera e costituite da un massimo di 03 pagine ciascuna, rappresentative di prestazioni professionali analoghe a quella richiesta (in caso di presentazione di un numero maggiore di schede, sarà facoltà del nucleo di valutazione scegliere quelle ritenute più attinenti);
  • curriculum, da redigersi su modello predeterminato (Modulo B)
  • dichiarazione relativa agli incarichi conferiti dall’Ente di gestione delle aree protette dell’Ossola nell’ultimo triennio (Modulo C);
  • numero di giornate di rilievi in campo aggiuntive rispetto alle 14 stabilite (Modulo D);

La domanda, indirizzata all’Ente di gestione delle aree protette dell’Ossola, dovrà pervenire esclusivamente tramite il servizio di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro le ore 12 del giorno giovedì 4 aprile 2019.

L’oggetto della mail dovrà riportare il riferimento all’incarico per il quale si propone la candidatura: “RACCOLTA DATI FINALIZZATA ALLA REALIZZAZIONE DI UNA CARTOGRAFIA DELLE AREE DI DISTRIBUZIONE DI LEPRE VARIABILE”,

Saranno escluse le domande:

  • pervenute dopo la scadenza prevista dal presente avviso;
  • con documentazione recante informazioni che non risultino veritiere;
  • con domanda di partecipazione non redatta secondo lo schema del modulo A o dalle quali emerga la mancanza di uno o più dei requisiti di ammissione;

 Qualora non venga specificato un numero di giornate aggiuntive rispetto alle 14 previste, esso verrà considerato pari a 0.

 5) Accesso alle informazioni

Il presente avviso per la ricerca delle professionalità necessarie sarà pubblicato sul sito internet dell’Ente www.areeprotetteossola.it nell’apposita sezione “Avvisi e bandi”   e nella sezione “Amministrazione trasparente” e all’Albo Pretorio on-line dell’Ente per la durata di giorni 15 consecutivi ;

Per informazioni: ENTE DI GESTIONE DELLE AREE PROTETTE DELL’OSSOLA – Viale Pieri n. 13, 28868 VARZO (VB) - Tel. 032472572 .

Ai sensi del Regolamento UE 679/2016 ("GDPR"), l'Ente di Gestione delle Aree Protette dell'Ossola fornisce l'informativa riguardante il trattamento dei dati personali delle persone fisiche, in relazione a rapporti pre-contrattuali e contrattuali e connesse procedure amministrative di selezione del contraente.

L’informativa relativa al trattamento dei dati personali è disponibile al seguente linkhttps://privacy.nelcomune.it/areeprotetteossola.it 

Responsabile del procedimento è il Direttore dell’Ente di gestione delle Aree protette dell’Ossola, dott. Ivano De Negri.

 

                                                                                                            IL DIRETTORE

                                                                               (dott. Ivano De Negri)

 

Varzo, 15 Marzo 2019

Ultimo aggiornamento: 15/03/2019 ore 11:01:02

Ufficio Relazioni con il Pubblico

AREA DOWNLOAD

© 2017 Ente di Gestione Aree Protette dell’Ossola | Privacy | Cookies  | Accessibilità | Credits

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, per migliorare il funzionamento del sito stesso.Cliccando su 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu'...privacy policy.

  Io accetto i cookie di questo sito
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk