L'Impianto


La centrale idroelettrica di Verampio, realizzata da Ettore Conti, imprenditore milanese pioniere dell'elettrificazione italiana, è entrata in servizio nel dicembre del 1914 e si trova alla confluenza del fiume Toce e del torrente Devero. Nel 1926 l'impianto passa alla società Edison fino al 1963, anno in cui viene trasferita all'Enel.

La Centrale di Verampio venne concepita per essere il fiore all'occhiello delle imprese Conti: per questo del progetto architettonico venne incaricato Piero Portaluppi. Gli edifici disegnati dal geniale architetto milanese sono lo specchio della grandezza del committente, dell'industria elettrica, dell'ingegneria nel suo complesso. Sono veri e propri castelli - come nel caso di Verampio - con torri, campanili con l'orologio, parchi: una cittadella elettrica. Il progetto originario prevedeva 4 gruppi orizzontali con turbine Pelton con potenza complessiva di oltre 20 MW e l'utilizzo dei migliori macchinari del tempo. Nel 1946 i quattro iniziali vennero sostituiti da due singoli gruppi pelton ad asse orizzontale, con due giranti per gruppo, per un totale di 50 MW.

Tra il 2007 e il 2009 si sono svolti importanti lavori di adeguamento tecnologico e ambientale all'impianto che hanno visto anche la sostituzione completa dei due macchinari.

La sala macchine


I due gruppi generatori sono alloggiati nella sala macchine. Si tratta di 2 turbine pelton ad asse orizzontalecon giranti a sbalzo; hanno una potenza di 27 MW ciascuno ed erogano corrente alla tensione di 12 kV. Prima di essere immessa in rete l'energia prodotta passa attraverso i trasformatori posti nella stazione elettrica dove viene elevata alla tensione di 220.000 Volt. l'energia prodotta dalla centrale di Verampio permette, rispetto alla produzione con combustibili fossili, una riduzione di emissioni di anidride carbonica nell'atmosfera pari a 139.000 t/anno.

Le dighe


La Centrale di Verampio non è alimentata in maniera diretta dalle acque accumulate da una singola diga, ma utilizza le acque scaricate dagli impianti di Goglio e, più a monte, di Devero, alimentati dalle Dighe di Agaro, Codelago e Avino.

Il percorso dell'energia


La Centrale di Verampio è alimentata, attraverso un canale derivatore in roccia lungo 7 km fino a un bacino di carico posto in Località Cravegna, della capacità di 24.000 m3. Le acque provengono dalla Centrale di Goglio, e dai torrenti Devero e Rio Freddo.

Vengono inoltre raccolte le acque dei bacini imbriferi del Buscagna, della Rossa, del Rio d'Arbola, del Sangiatto (attraverso la Centrale di Devero), del Rio Agaro, accumulate nell'omonima Diga, del d'Avino, dell'alto Cairasca e del Bondolero, che, travasate in Agaro con un canale di raccolta lungo 15 km, ne sono bacino allacciato.

Dal bacino di carico l'acqua ttransita in una condotta forzata del diametro di 1,6 metri fino alla centrale sfruttando l'intero salto di 567,3 m. Alla fine del ciclo produttivo l'acqua viene restituita al fiume Toce e successivamente raccolta nella traversa di Braccio, per alimentare gli impianti di Crevola Toce, Calice e Villa Toce.

Grazie alla collaborazione tra l'Ente di Gestione delle Aree Protette dell'Ossola ed Enel Green Power S.p.A. è stato possibile predisporre delle proposte didattiche con visita alla Centrale "Ettore Conti" in Frazione Verampio a Crodo.

 

ENTE DI GESTIONE DELLE AREE PROTETTE DELL’OSSOLAENEL PRODUZIONE
Proposta di Educazione Ambientale

Titolo

AMBIENTE ENERGIA

A chi è rivolta

Scuola Primaria e Secondaria di primo e secondo grado.

Prenotazione e durata del/degli incontro/i

La proposta prevede uscite di mezza giornata o giornata intera sempre comprensive di visita a una centrale idroelettrica. Trattandosi di un ambiente industriale attivo è necessario concordare preventivamente la data della visita. La prenotazione è effettuata presso l’Ente di Gestione delle Aree Protette dell’Ossola.

Costo

La proposta è valida solamente per gruppi con un minimo di 15 alunni partecipanti, accompagnatori compresi.

Mezza giornata = € 3,00/alunno
Giornata intera = € 5,00/alunno.

A partire dall'anno 2019 i prezzi potrebbero variare

SUPPLEMENTO
Possibilità di pranzare in struttura convenzionata al prezzo di € 8,00/alunno.

Breve descrizione dell’attività

Mezza giornata

9,00-9,30 arrivo al Centro visitatori del Parco a Crodo;

9,30-10,30 presentazione del Parco e dell’attività;

10,30-10,45 trasferimento presso la Centrale idroelettrica “Ettore Conti” in fraz. Verampio di Crodo;

10,45-11.45 visita alla Centrale;

12,00 termine delle attività.

Giornata intera

Mattina

Come sopra.

12,00-13,45 pranzo (al sacco o in struttura convenzionata);

Pomeriggio

Scelta 1 (geomorfologica)

14,00-16,00 Visita guidata agli “Orridi” di Uriezzo. Rientro a Baceno da Monte con osservazioni e approfondimenti geologici;

16,00 fine attività.

Scelta 2 (ambientale)

14,00-14,30 Visita al Museo Etnografico di Croveo;

14,30-16,00 Le “Caldaie del Diavolo” di Croveo. Rientro a Baceno da Graglia con osservazioni e approfondimenti naturalistici;

16,00 fine attività.

Luogo di svolgimento

Introduzione: Centro visitatori del Parco Naturale Veglia-Devero a Crodo.

Visita guidata: Centrale “Ettore Conti” in fraz. Verampio di Crodo.

Attività pomeridiana:

Scelta 1 (geomorfologica): Uriezzo (Premia).

Scelta 2 (ambientale): Croveo (Baceno).

Referente attività

Ente di Gestione delle Aree Protette dell’Ossola:

Tel. 0324/72572;

Email: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

 Note

Una Guida Ambientale Escursionistica della Provincia del Verbano-Cusio-Ossola coordinerà e gestirà l’attività per gruppi composti da max. 30 partecipanti.

Le Guide incaricate sono abilitate alla professione ai sensi della L.R. 33/2001, Educatori Ambientali dell’Ente di Gestione delle Aree Protette dell’Ossola, autorizzati dallo stesso allo svolgimento delle attività di Educazione Ambientale istituzionali.

I contenuti delle proposte saranno adeguati al livello scolastico degli alunni partecipanti.

Nessun costo è richiesto da ENEL Green Power S.p.A.

L’offerta educativa è proposta a prezzo ridotto grazie al contributo di ENEL Green Power S.p.A.

 

Last update: 19/12/2018 ore 13:41:50

© 2017 Ente di Gestione Aree Protette dell’Ossola | Privacy | Cookies  | Accessibilità | Credits

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti, per migliorare il funzionamento del sito stesso.Cliccando su 'Accetto' acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu'...privacy policy.

  Io accetto i cookie di questo sito
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk